Топ-100
Servizi per paese: Italia Spagna CSI
Ordine Pagamento

Sono in molti a prestare soldi a parenti, conoscenti, amici. Ma sono in molti a formalizzare come si deve questi rapporti, a redigere un contratto di prestito, a farsi dare una ricevuta?

Se si tratta di parenti o persone intime, la questione della ricevuta o della stipula del contratto viene considerata amorale. Abbiamo paura di offendere le persone che ci hanno chiesto aiuto per "mancanza di fiducia".

Bisogna ricordare che, se si tratta di riscossione in tribunale, il prestatore deve dimostrare l'effettiva consegna di denaro. In questo tipo di contenziosi proprio di questo obbligo si deve preoccupare l'istante. Difficilmente il convenuto lo aiuterà, quindi bisogna preoccuparsene da soli per tempo.

La legge indica che il contratto di prestito deve essere stipulato in forma scritta, se l'importo supera i 10.000 rubli o se il prestatore è una persona giuridica.

Occorre considerare che, nel dimostrare queste circostanze, la legge stabilisce il divieto diretto di testimonianza. Fa eccezione la stipula di un contratto di prestito sotto minaccia, in caso di gravi circostanze, tramite inganno e violenza. Quindi alla corte bisogna fornire proprio questi documenti: il contratto di prestito e la ricevuta di ottenimento di denaro da parte del debitore.

Nella pratica, le persone non sempre stipulano un contratto di prestito, considerando solo la ricevuta. Ma bisogna ricordare che la ricevuta è solo una conferma dell'ottenimento di denaro da parte del debitore, senza le condizioni (se il prestito è soggetto a interessi, quando dovranno essere restituiti i soldi, quando pagati gli interessi, il tribunale competente, etc.) che sono indicate direttamente nel contratto.

Se presenti i documenti firmati, le possibilità di vedersi restituito il proprio denaro aumentano notevolmente.

Quindi, indipendentemente da chi sia il debitore, fate come si deve: firmate il contratto di prestito, chiedete una ricevuta.

In generale, la riscossione di denaro prestato non è difficile se sono presenti i documenti redatti in debita maniera e secondo le norme generali del diritto. La giurisdizione dipenderà dai partecipanti al contenzioso e dall'importo del prestito: la pratica può essere esaminata da un giudice di pace, in un tribunale di ordinaria giurisdizione e da un tribunale d'arbitrato.

Contattateci per assistenza giuridica professionale prima di avere un problema, in fase di redazione e firma dei documenti. Così facendo aumenterte le possibilità di successo, se il debitore dovesse "dimenticarsi" del debito.

Avete altre domande? Chiamateci o scriveteci subito!

Riscossione per contratto di prestito

Commenti

Aggiungi un commento