Топ-100
Servizi per paese: Italia Spagna CSI
Ordine Pagamento

Se avete assunto un cittadino straniero, dovreste ricordare l'obbligo del datore di lavoro di presentare le notifiche al Ministero dell’Interno. Le notifiche devono essere presentate per tutti gli stranieri, indipendentemente dal loro status e tipo di contratto (di lavoro o di diritto civile).

Di quali notifiche stiamo parlando?

  1. Notifica della stipula e della risoluzione dei contratti di lavoro e di diritto civile.
  2. Notifica di ingresso (inserimento nel registro della migrazione) e della partenza (cancellazione dal registro della migrazione).
  3. Notifica sul pagamento della retribuizione.

Al momento della stipula o della risoluzione di un contratto di lavoro o di diritto civile con uno straniero, il datore di lavoro deve darne notifica al Ministero dell'Interno entro tre giorni lavorativi.

La parte ospitante deve presentare la notifica di ingresso (inserimento nel registro della migrazione). La società può diventare struttura ospitante solo se fornisce al proprio dipendente un luogo di residenza effettiva: un alloggio.

La notifica deve essere presentata entro sette giorni lavorativi dalla data di ingresso e nel caso in cui lo straniero modifichi l'indirizzo di permanenza. Per i cittadini dei paesi EAEU (Unione economica eurasiatica), questo periodo è stato esteso a 30 giorni. Attualmente l'EAEU comprende cinque paesi: la Repubblica di Armenia, la Repubblica di Bielorussia, la Repubblica del Kazakistan, la Repubblica del Kirghizistan e la Federazione Russa.

Anche la notifica di partenza (cancellazione dal registro della migrazione) deve essere presentata dalla struttura ospitante. Se lo straniero è stato registrato all'indirizzo del datore di lavoro (ad esempio, la società possiede un appartamento), sarà il datore di lavoro stesso che presenterà la notifica di partenza del lavoratore straniero. Dal 2019 è stato abolito l'obbligo di presentare tale notifica, ovvero la struttura ospitante presenta di propria iniziativa una notifica della partenza dello straniero (sulla base della Disposizione del Ministero dell’Interno della Russia n° 142 del 18 marzo 2019). Ciò non si applica agli hotel: nel loro caso, tali notifiche sono ancora obbligatorie.

L'obbligo di presentare la notifica di pagamento della retribuzione è previsto solo per gli Specialisti Altamente Qualificati. Tali notifiche sono presentate trimestralmente e sono emesse a partire dall'ultimo giorno del trimestre di riferimento.

Le notifiche possono essere presentate nei seguenti modi:

  • personalmente dal capo della società (datore di lavoro) o  dal rappresentante della società in possesso della procura presso l'ufficio territoriale del Ministero dell’Interno (a Mosca è il Centro Polifunzionale di Migrazione di “Sakharovo” all'indirizzo: villaggio di Voronovskoe, Varshavskoe shosse, 64° chilometro, compendio immobiliare 1, ed. 47);
  • per posta.

Attualmente è in fase di test un servizio per l'invio delle notifiche attraverso il portale dei servizi statali Gosuslugi.

Nel caso si scelga di inviare le notifiche per posta, bisogna ricordare che devono essere inviate con una descrizione e la ricevuta di ritorno.

Se non vengono rispettate le regole, se le notifiche vengono spedite in ritardo, se vengono compilate in modo errato o se viene utilizzato un modulo di notifica errato, ciò può comportare una sanzione per il datore di lavoro. L'importo della multa raggiunge 1.000.000 di rubli.

Forniamo il servizio per l'invio delle notifiche inerenti la stipula, la risoluzione dei contratti e le buste paga direttamente al Centro Polifunzionale di Migrazione di Sakharovo. Questo metodo è più affidabile dell'invio delle notifiche per posta. A causa del carico di lavoro, i dipendenti degli organi degli affari interni potrebbero non smistare la corrispondenza ricevuta per posta e non inserire i dati nel proprio sistema, ciò in futuro porterà inevitabilmente a delle difficoltà nel già difficile destino migratorio di uno straniero e del suo datore di lavoro.

Invio delle notifiche al Ministero delll'interno

Commenti

Aggiungi un commento