Топ-100
Servizi per paese: Italia Spagna CSI
Ordine Pagamento

Una delle nostre specializzazioni è formalizzare la succesione. A volte la collaborazione pacifica con il notaio durante il processo di formalizzazione dei diritti ereditari del nostro cliente termina con un processo giudiziario, quando uno degli eredi o dei predententi all’eredità resta insoddsfatto della divisione o pretende di più.

Siamo specializzati nelle seguenti dispute:

  • sulla contestazione del testamento;
  • sul ripristino delle scadenze per accettare l’eredità, sul riconoscimetno di colui che ha accettato l’eredità;
  • sul riconoscimento dell’erede;
  • sulla determinazione del fatto di aver accettato l’eredità;
  • sul diritto alla quota ereditaria "obbligatoria" (si tratta delle questioni relative ai figli e al coniuge dello scomparso che, come in Italia, hanno a determinate condizioni diritto ad una quota ereditaria anche se non sono stati inclusi nel testamento) e sulla determinazione di quest'ultima;
  • sul riconoscimento di un erede come indegno.

Questa categoria richiede un approccio ponderato e un lavoro preparatorio. E’ necessario rivolgersi al giurista già nella fase pregiudiziaria per aumentare le possibilità di vincita. In ogni caso, la prima cosa da cui è necessario iniziare è una consulenza in seguito allo studio attento dei documenti e un’accurata conversazione con il potenziale rappresentante. Se la posizione è debole, ma le prospettive di vincita sono alte, avviseremo certamente di ciò il cliente.

La consulenza può essere effettuata sia in presenza, nel nostro ufficio, che a distanza, on-line. Scrivici o chiamaci, siamo sempre disponibili.

Dopo il decesso del de cujus non è sempre chiaro come sarà diviso il patrimonio tra gli eredi. Spesso sorgono contenziosi in merito al testamento.

Ecco un esempio tratto dalla pratica: dopo il decesso di una persona, la madre presenta la dichiarazione di accettazione dell'eredità. C'è anche un figlio del de cujus, ma egli non sa che il padre è venuto a mancare. Dopo poco tempo muore anche la madre. La madre non fa in tempo a redigere l'eredità (ottenere il certificato di diritto all'eredità). Nomina erede con testamento una persona ignota ai parenti. Il figlio lo viene a sapere troppo tardi ed è costretto a rivolgersi al tribunale per ripristinare i tempi di accettazione dell'eredità e contestare il testamento.

Nella nostra pratica questi esempi sono piuttosto numerosi!

I contenziosi intorno all'eredità sorgono anche tra parenti stretti, che si conoscono bene, e tra eredi sconosciuti tra loro. In questo articolo analizziamo alcune situazioni di questo tipo:

Contenziosi tra eredi di primo grado (in assenza di testamento del de cujus) 

In base alla leggi, gli eredi dello stesso grado ereditano in parti uguali (punto 1. art.1122 del Codice Civile della Federazione Russa).

Tuttavia bisogna considerare che esistono diverse particolarità: diritto del coniuge sopravvissuto a ½ della quota di patrimonio acquisito insieme (se i coniugi non hanno firmato una convenzione matrimoniale). In tal caso la quota coniugale è esclusa dalla massa ereditaria (art.1150 del Codice Civile della Federazione Russa).

Una categoria a parte di contenziosi tra eredi dello stesso grado sono i contenziosi per il testamento del de cujus. Le varianti di azioni in questo caso sono molteplici. Di solito chi dissente con le ultime volontà del defunto cerca di dimostrare l'invalidità del testamento in tribunale. Uno dei motivi per tale riconoscimento è stabilire che il de cujus fosse incapace di intendere e di volere o che abbia scritto il testamento in condizioni di inganno, truffa, violenza. In questo ultimo caso, l'erede che ha commesso tale azioni sarà riconosciuto immeritevole (art. 1117 del Codice Civile della Federazione Russa).

I contenziosi per bona vacantia (art. 1151 del Codice Civile della Federazione Russa)

I beni del defunto sono considerati bona vacantia nei seguenti casi:

  • non vi sono eredi per legge e/o per testamento;
  • nessuno degli eredi ha diritto all'eredità o tutti gli eredi sono stati esclusi dall'eredità (articolo 1117 del Codice Civile della Federazione Russa);
  • nessuno degli eredi ha accettato l'eredità;
  • tutti gli eredi hanno rifiutato l'eredità e nessuno ha indicato che rifiuta l'eredità a favore di un altro erede (articolo 1158 del Codice Civile della Federazione Russa).

Simili contenziosi sorgono anche quanto l'erede per legge o per testamento non era al corrente della morte del de cujus e quindi non ha intrapreso misure per accettare l'eredità. Quindi occorre presentare una dichiarazione di accettazione dell'eredità da parte del notaio nel luogo di apertura dell'eredità, poi ottenere il rifiuto del notaio per il superamento dei tempi di accettazione dell'eredità e presentare istanza in tribunale per il ripristino dei tempi di accettazione dell'eredità. Ma bisogna dimostrare che i tempi di accettazione dell'eredità sono stati superati per una giusta causa e che l'erede ha intrapreso tutte le misure possibili per accettare l'eredità non appena è venuto a conoscenza del decesso.

I contenziosi per l'eredità ricevuta per diritto di rappresentanza

Capita che l'erede al quale spettava una quota di eredità non fa in tempo a riceverla (accettare l'eredità) a causa della propria morte. Al suo posto l'eredità resta ai suoi discendenti e si chiama "eredità per diritto di rappresentanza" (art. 1146 (articolo 1158 del Codice Civile della Federazione Russa).

A volte altri eredi di primo grado non sanno di questa possibilità e si rivolgono al tribunale per escludere queste persone dal numero degli eredi. Tuttavia la legge prevede un tale diritto. Se a un cittadino viene rifiutata una situazione simile, egli potrà rivolgersi direttamente al notaio per l'accettazione dell'eredità per diritto di rappresentanza. La legge è dalla sua parte.

Tutti i casi descritti derivano dalla nostra pratica, accumulata in anni con centinaia di cause diverse che molto spesso hanno un percorso preciso di risoluzione e di azioni da svolgere.

Un legale preparato in materia ereditaria non solo difenderà i vostri diritti, ma vi descriverà anche le varie possibilità di azione, aiuterà a reagire tempestivamente in caso di violazioni. Tuttavia, se prestate attenzione a questi problemi per tempo, essi saranno risolti in maniera più efficace, e voi conserverete la serenità. Pertanto, i vantaggi non sono paragonabili alle spese dei servizi giuridici: è più sensato spendere migliaia per risparmiare milioni.

Dispute ereditarie

Commenti

Aggiungi un commento