Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Solo noi abbiamo due traduttori accreditati al Consolato generale d'Italia a Mosca!
Stretta collaborazione pluriennale con il Consolato di Spagna a Mosca!
Servizi per:
Italia Spagna CSI

Nuove regole per la trascrizione del divorzio al Consolato Generale d’Italia

Secondo la legislazione italiana, un cittadino italiano è tenuto a comunicare al competente organo nostrano qualsiasi cambiamento del suo stato civile: spesso si tratta di matrimonio o divorzio e della nascita dei figli. Pertanto con trascrizione si indica proprio l’atto di inserire i cambiamenti di stato civile nel relativo registro italiano.

Queste modifiche vanno comunicate al comune (municipio) nel proprio luogo di residenza in Italia tramite l’ufficio consolare dell’Ambasciata Italiana. Gli italiani che vivono in Russia possono rivolgersi per tali questioni al Consolato Generale d’Italia a Mosca o al Consolato Generale d’Italia a San Pietroburgo, a seconda della competenza territoriale.

Nuove regole per la trascrizione del divorzio al Consolato Generale d’Italia

Nella maggior parte dei casi occorre presentare il documento originale a conferma della modifica dello stato civile (atto di matrimonio o di divorzio, atto di nascita di un figlio, etc.) con apostille sull’originale e traduzione in italiano svolta da uno dei traduttori accreditati al Consolato d’Italia.

Nel 2020 l’elenco dei documenti per la trascrizione degli atti di divorzio è stato modificato. Ora occorre fornire la traduzione non dell’atto di divorzio, come in passato, ma della sentenza di divorzio.

Per il resto i requisiti per la redazione dei documenti sono gli stessi: occorre che sulla sentenza della corte ci sia la nota di passaggio in giudicato e che vi sia l’apostille. Solo in seguito la sentenza può essere tradotta in italiano. A questo punto i documenti così redatti possono essere consegnati per la trascrizione, compilando l’apposito modulo.

Occorre tenere presente che al momento della trascrizone, il Consolato trattiene l’originale della sentenza della corte insieme alla sua traduzione.

IMPORTANTE! Tenendo conto di quanto sopra esposto, vi consigliamo di richiedere subito due copie della sentenza della corte con nota di passaggio in giudicato, una delle quali sarà consegnata in Consolato e l’altra resterà al richiedente.

LO SAPEVATE? L’obbligo di comunicare i dati del matrimonio contratto all’estero ora riguarda anche i cittadini russi  a partire dal 1 gennaio 2019.  I commenti relativi alla procedura di questa notifica sono esposti nella Delibera del Governo della Federazione Russa del 04.10.2018 № 1193.

Avete ancora domande, anche di carattere giuridico? Dovete richiedere una trascrizione, la dichiarazione di valore, una traduzione in italiano? Siamo specializzati nella preparazione dei documenti russi per l’Italia da più di 15 anni!

Inviateci le scansioni dei vostri documenti all’indirizzo info@pravoislovo.ru o chiamateci subito ai numeri + 7 (495) 955-9180, WhatsApp +7 (963) 712-53-39!

Lavoriamo con
le persone fisiche e giuridiche.
Modalita di pagamento:
Carte bancomat e di credito
Pagamenti elettronici
Bonifico bancario
Pagamento non in contanti
Pagamento in contanti