Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Solo noi abbiamo due traduttori accreditati al Consolato generale d'Italia a Mosca!
Stretta collaborazione pluriennale con il Consolato di Spagna a Mosca!
Servizi per:
Italia Spagna CSI

Legalizzazione dei documenti russi per L’Arabia Saudita

Il Regno di Arabia Saudita è uno stato sito nella penisola araba con la superficie maggiore rispetto ai paesi confinanti. Il paese è il centro del mondo musulmano, infatti sul suo territorio si trovano due dei principali luoghi di culto dell’Islam: la Mecca e Medina.

L’Arabia Saudita è legata alla Russia da rapporti diplomatici dalla sua fondazione nel 1926. Gli scambi tra Russia e Arabia Saudita avvengono in diversi ambiti: agricolo (fornitura di grano), produzione di prodotti chimici, programmi spaziali.

Legalizzazione dei documenti russi per L’Arabia Saudita

Le società interessate a entrare nel mercato dell’Arabia Saudita devono tenere presente che questo paese non ha firmato la Convenzione dell’Aja, che annulla la necessità di legalizzazione dei documenti. Ciò significa che i documenti russi non possono essere apostillati, ma vanno sottoposti a procedura di legalizzazione consolare.

Le modalità generali di legalizzazione consistono nelle seguenti azioni svolte nell’ordine indicato:

  1. si richiede la copia notarile del documento;
  2. si svolge la traduzione in arabo e si fa autenticare la traduzione presso il notaio;
  3. si legalizza il documento presso il Ministero della Giustizia;
  4. si legalizza il documento presso il Ministero degli Affari Esteri;
  5. si legalizza il documento presso l’Ambasciata dell’Arabia Saudita a Mosca.

La modalità di legalizzazione dei documenti commerciali è diversa: l’autentica può avvenire solo presso il Ministero della Giustizia o la Camera di Commercio e Industria (maggiori informazioni sulla legalizzazione presso la Camera di Commercio e Industria le trovate qui).

Esaminiamo la procedura di legalizzazione sull’esempio di una procura e di un contratto.

Procura (la legalizzazione avviene tramite il Ministero della Giustizia)

Il contratto (la legalizzazione avviene tramite la Camera di Commercio e Industria)

1. Traduzione in arabo. 

1. Traduzione in arabo.

N.B: Il contratto va redatto direttamente in due lingue.

2. La traduzione viene “cucita” all’originale e viene autenticata dal notaio.

2. Il contratto con timbro e firma delle parti va legalizzato presso la Camera di Commercio e Industria

Tempistiche: 1 giorno lavorativo.

3. La procura viene legalizzata presso il Ministero della Giustizia della Federazione Russa.

Tempistiche: 5 giorni lavorativi.

3. Il contratto viene legalizzato presso l’Ambasciata dell’Arabia Saudita.

Tempistiche: 7 giorni lavorativi.

4. La procura viene legalizzata presso il Ministero degli Affari Esteri. 

Tempistiche: 7 giorni lavorativi.

Prestiamo anche il servizio di legalizzazione urgente, maggiori informazioni qui legalizzazione urgente

 

5. La procura viene autenticata al Consolato dell’Arabia Saudita

Tempistiche: 7 giorni lavorativi.

 

Tramite la Camera di Commercio e Industria vengono legalizzati i documenti di carattere commerciale: fatture, certificati, contratto in forma semplice, distinta d’imballo, procure per la facoltà di compiere azioni all’estero, documenti costitutivi societari.

Tramite il Ministero della Giustizia vengono legalizzati i seguenti documenti: procure notarili, atti di consenso (anche consenso all’espatrio di un minore), dichiarazioni, contratti, autentica notarile, copie notarili, traduzioni notarili.

Per la legalizzazione presso il Consolato dell’Arabia Saudita occorrono anche i seguenti documenti:
1. copia del passaporto per l’estero dell’amministratore (direttore generale) della parte russa;

2. copia del passaporto per l’estero (nazionale) dell’amministratore (direttore generale) della parte araba;

3. copia del documento confermante i rapporti russo-arabi (contratto di intenti, accordo, fatture, etc.);

4. copia dello statuto, copia dell’ordinanza di nomina del direttore generale, INN (Codice individuale del contribuente, OGRN (Numero unico di registrazione statale);
5. Copia della carta di registrazione del Regno di Arabia Saudita.

Senza questi documenti aggiuntivi, L’AMBASCIATA NON ACCETTA I DOCUMENTI!

Diritti consolari per un documento: 50$. 

Costo di legalizzazione per l’Ambasciata dell’Arabia Saudita:

1. Procedura di legalizzazione in tempi standard tramite il Ministero della Giustizia: 5.500 rubli (inclusa la tassa statale) + diritti consolari.

2. Procedura di legalizzazione in modalità urgente tramite il Ministero della Giustizia: 8.500 rubli (inclusa la tassa statale) + diritti consolari.

3. Procedura di legalizzazione tramite la Camera di Commercio e Industria: 6.750 rubli (inclusa la tassa statale) + diritti consolari.

Lavoriamo con
le persone fisiche e giuridiche.
Modalita di pagamento:
Carte bancomat e di credito
Pagamenti elettronici
Bonifico bancario
Pagamento non in contanti
Pagamento in contanti